Loader

Glossario


A

La combinazione di parti solide aventi un certo volume in molteplici parti di dimensione maggiore.

Macchina utilizzata per la trasmissione di energia ad un liquido al fine di innescare e mantenere un moto.

Moto di un liquido all’interno di un bacino, un serbatoio o un reattore usualmente innescato da un agitatore.
L’agitazione viene sfruttata per molteplici scopi, di seguito alcuni esempi: omogeneizzare due o più liquidi, disciogliere sostanze solide in sostanze liquide, mantenere in sospensione sostanze solide presenti in sostanze liquide, abbattere la temperatura.

Organo di trasmissione del moto dal motore (o dal riduttore qualora fosse presente) alla girante.

B

Tempo necessario per il raggiungimento di un’omogeneizzazione di diverse sostanze ritenuta adeguata all’interno di un serbatoio.

Miscela di diverse sostanze.

Stabilizzatore che viene installato nel fondo del serbatoio per annullare le oscillazioni dell’albero dell’agitatore e alleggerire i carichi sui cuscinetti del riduttore. Generalmente viene applicata quando l’albero è molto lungo e/o l’agitatore lavora anche in assenza o parziale presenza del liquido. L’intallazione della boccola di fondo può essere omessa solo se previsto in fase di progettazione della macchina.

C

Le accurate informazioni da LDV sono combinate con la potenza delle “Fluidodinamica computazionale”. La simulazione (CFD) ha la capacità di predire la dinamica di miscelazione all’interno del serbatoio, considerandone la geometria, il posizionamento dell’agitatore e le caratteristiche fisiche del fluido. Questo permette di ridurre il rischio di errori e di applicare la macchina perfetta abbinata all’applicazione.

D

Rapporto tra massa e volume di una sostanza liquida.

La rottura dei parti solide aventi un certo volume in molteplici parti di dimensione minore.

E

Girante composta da 3 pale di forma a petalo. Generalmente impiegata in agitatori veloci (900-1400 rpm). Il diametro dell’elica marina PRO-DO-MIX è massimo di 160 mm.

Miscela temporaneamente stabile di due fluidi immiscibili uno dei quali è disperso nell’altro sotto forma di goccioline. Per mantenere l’emulsione stabile è necessario agitare i fluidi.

Engineering, Procurement, Construction

F

Le flange ASME B16.5 richiedono che la finitura della faccia (raised face e flat face) abbia una specifica rugosità per assicurare che la superficie sia compatibile con la guarnizione per garantire una migliore tenuta.

Movimento di un fluido all’interno di un contenitore che si muove dal basso verso l’alto del bacino stesso.

Movimento di un fluido all’interno di un contenitore che si muove dall’alto verso il fondo del bacino stesso.

Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano.

Ostacolo da applicare alle pareti di un serbatoio cilindrico. La finalità dei frangiflutti è quella di interrompere il moto rotativo circolare innescato dall’agitatore e agevolare il flusso assiale. I frangiflutti sono obbligatori se l’agitatore è installato al centro del serbatoio; ne vanno applicati 3 quando vengono impiegate giranti con 3 pale oppure 4 per le turbine.

G

Gradiente di velocità, indicazione del livello di agitazione.

Parte dell’agitatore che trasmette la forza al fluido che deve essere agitato. Composta da 2 o più pale di diversa forma e tipologia, ogni girante ha diverse caratteristiche idrauliche in funzione della forma delle pale. Il diametro della girante parte dai 200 mm e arriva fino a qualche metro in funzione del bacino e del processo.

M

Componente meccanico che trasforma la sorgente di energia in un lavoro meccanico continuo. Può essere alimentato mediante energia elettrica (motore elettromeccanico) oppure mediante aria compressa (motore pneumatico). In genere, si opta per l’impiego di motori a 4 poli (1450 rpm), ma esigenze applicative differenti richiedono l’applicazione di motori più veloci (lo stesso motore pneumatico gira a 2800 rpm) o più lenti (6 poli, 900 rpm). Per ridurre ulteriormente il numero di giri del motore, si opta per l’utilizzo dei riduttori di giri.

Parte interna della girante che viene fissata o saldata all’albero dell’agitatore.

N

Costante grazie alla quale è possibile calcolare il volume di pompaggio di una girante. E’ strettamente legato al design della girante.

Costante grazie alla quale è possibile calcolare la potenza assorbita da una girante. E’ strettamente legato al design della girante.

Gruppo adimensionale usato in fluidodinamica, proporzionale al rapporto tra le forze d’inerzia e le forze viscose.

O

Original Equipment Manufacturer.

P

Parte della girante saldata o imbullonata al mozzo.

Parti per milione.

R

Contenitore all’interno del quale vengono emulsionati diversi elementi che genereranno il blend ricercato dal cliente. A differenza del serbatoio, è uso comune utilizzare reattori in acciaio; le reazioni possono generare gas che aumentano la pressione all’interno del serbatoio.

Il riduttore di velocità è un dispositivo meccanico atto alla riduzione di velocità di rotazione dall’albero in ingresso (albero del motore) all’albero in uscita (albero dell’agitatore).

S

Contenitore all’interno del quale viene stoccato il prodotto da agitare. Generalmente di forma cilindrica (ma anche di forma cubica conosciuti come IBC) possono essere di molteplici materiali: materiale plastico, vetroresina, ferro.

Indice di scorrimento del fango.

T

Solidi disciolti totali.

Solidi sospesi totali.

Girante composta da 2 o 4 pale di forma lineare, la sua caratteristica è quella di creare una forte turbolenza e di avere una grande capacità di taglio. Il diametro della turbina parte dai 200 mm e arriva fino a 2000 mm.

V

Contenitore all’interno del quale viene stoccato il prodotto da agitare. Generalemente di forma parallelepipeda possono essere di molteplici materiali: materiale plastico, ferro, calcestruzzo.

Velocità alla quale la flessione trasmessa all’albero è la massima sopportabile dalla struttura e dal materiale, causandone talvolta la rottura.

Grandezza fisica che misura la resitenza di un fluido allo scorrimento. L’unità di misura generalmente usata è cP (centipoise).

Alimentazione sotto inverter

Vetroresina